Vai a sottomenu e altri contenuti

Presentato il Piano Strategico della destinazione Nuorese Ogliastra

Presentato a Nuoro, nella sede della Provincia, il Piano Strategico della destinazione Nuorese e Ogliastra, alias Sardinia East Land, che ha portato i rappresentanti delle istituzioni e del settore economico e culturale locale a confrontarsi per quasi un anno sulle delicate tematiche inerenti all'organizzazione e alla programmazione turistica territoriale.

Hanno preso parte all'incontro il Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, gli Assessori Filippo Spanu (Affari Generali e coordinatore della Cabina di Regia del Piano), Barbara Argiolas (Turismo), Edoardo Balzarini (Lavori Pubblici), l'amministratore della Provincia Costantino Tidu, il Sindaco di Nuoro, Andrea Soddu, il Presidente della Camera di Commercio, Agostino Cicalò e il Consulente di Progetto, Giuseppe Giaccardi, dello Studio Giaccardi-Associati.

''Il piano strategico della destinazione turistica - dichiara Costantino Tidu - è frutto della preziosa collaborazione e del lungo confronto tra soggetti pubblici e privati. Si tratta di un importante risultato volto a dare, finalmente, una visione strategica al territorio del Nuorese e dell'Ogliastra, mediante la valorizzazione e promozione delle principali risorse a disposizione: cultura, mare, montagna e ambiente''.

Dello stesso avviso il Presidente della Regione Francesco Pigliaru che, con le sue parole, sottolinea l'importanza del lavoro sinora svolto. ''Il Piano di Rilancio del Nuorese, di cui oggi vediamo un significativo e concreto sviluppo - afferma Pigliaru - è un ottimo esempio di collaborazione tra istituzioni, tra il livello regionale e quello locale, e di proficuo coinvolgimento dei soggetti privati. La strada è quella giusta. Abbiamo creato una squadra e la capacità di lavorare insieme ha prodotto progetti utili che avranno positive ricadute, soprattutto attraverso la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale, sullo sviluppo delle comunità''.

Sull'importanza della cooperazione tra Enti pubblici si sofferma invece l'assessore regionale agli Affari Generali e coordinatore della Cabina di Regia del Piano, Filippo Spanu. ''È importante continuare a lavorare in questo modo con la Provincia e con gli amministratori locali che stanno offrendo un grande contributo''. Spanu ha altresì annunciato la messa on-line del Piano di Rilancio del nuorese (https://pianorilancionuorese.regione.sardegna.it/) contenente dati e informazioni che riguardano i contenuti e le finalità.

''Il progetto Sardinia East Land - spiega l'assessora al Turismo, Barbara Argiolas - è in linea con le azioni che stiamo realizzando per rafforzare il nostro sistema turistico. Abbiamo avviato un percorso coerente: dal Piano di Rilancio del Nuorese all'approvazione della legge sul turismo, al Piano Strategico Regionale di cui Sardinia East Land è un'importante declinazione ai fini dell'ampliamento della nostra offerta e della chiarezza delle nostre proposte''. ''La sfida collettiva - prosegue l'Argiolas - è quella di aprire le ali della stagione turistica con l'anticipo nel mese di aprile e il prolungamento sino al mese di novembre. E Sardinia East Land va chiaramente in questa direzione''.

Intervento più mirato con focalizzazione territoriale quello del Sindaco di Nuoro, Andrea Soddu: ''Stiamo mettendo a regime il sistema turistico della Sardegna centrale, Nuorese e Ogliastra. Abbiamo scritto tutti insieme un progetto che ci serve per realizzare un sogno. Un sogno, che è a portata di mano, se saremo uniti. Un progetto che punta sul turismo per creare più posti di lavoro, per cambiare davvero il futuro del nostro territorio. Se ragioniamo tutti insieme e ci impegniamo, riusciremo a invertire la rotta, perché sappiamo le potenzialità che abbiamo, la ricchezza inespressa alla quale vogliamo dare un volto e mostrarlo a tutti. Con questo progetto vogliamo eliminare i particolarismi e ragionare con una visione d'insieme: la montagna di Fonni è la montagna di tutti noi così come le spiagge di Baunei sono una risorsa per tutto il nostro territorio in un sistema di connessioni e strategie comuni'.

''Adesso che le linee strategiche sono state poste nero su bianco - commenta il Presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino Cicaló - occorre lavorare affinché ognuno possa sentirsi parte del sistema e affinché la destinazione Nuorese e Ogliastra possa configurarsi come un'estensione territoriale del prodotto turistico Sardegna. In tal senso è doveroso che le imprese, al pari degli enti pubblici, facciano la loro parte''.

A concludere il giro d'interventi l'Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Edoardo Balzarini, che ricorda quanto sia importante il miglioramento della rete infrastrutturale al fine di conferire adeguato sostegno allo sviluppo turistico''. In tal senso - rammenta Balzarini - dei 433 milioni complessivi, 211 sono stati spesi per la viabilità: una massa finanziaria così imponente non era mai stata erogata per le infrastrutture di questo territorio''. ''Con una recente delibera, attraverso una rimodulazione di fondi FSC - prosegue l'assessore - si prosegue nel finanziare opere per potenziare l'accessibilità a siti ambientali rilevanti, come ad esempio il Supramonte di Urzulei o il Parco di Tepilora, e per mettere in sicurezza ponti e viadotti.'

Degli aspetti progettuali più tecnici, invece, dibatte ampiamente il consulente di Progetto, Beppe Giaccardi, evidenziando le opportunità derivanti dall'attuazione dello stesso e le trasformazioni attuabili a livello territoriale.

Dieci mesi di lavoro, trentacinque incontri tra sindaci, amministratori, dirigenti e funzionari, responsabili d'imprese, attrattori e associazioni economiche e molti giovani, che nell'insieme hanno coinvolto tra le sette e le ottocento persone. In parallelo, la produzione di oltre venti tra indagini, ricerche ed elaborati specifici, in particolare sul profilo della destinazione, opinioni on-line dei clienti finali, canali di comunicazione, risorse territoriali e contenuti di offerta multi-prodotto, scenario competitivo, inclusa la puntuale misurazione di esigenze, opinioni e proposte dei principali stakeholder pubblici e privati del turismo e delle filiere collegate.

La destinazione Nuorese Ogliastra proporrà 4 differenti cluster di offerta: Cultura, Mare, Montagna e Ambiente con l'ambizione di raddoppiare la spesa turistica internazionale da 91 milioni di euro (2017) a 180 milioni circa (2021) incrementando del 50% il numero degli arrivi e delle presenze internazionali.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel Piano Strategico in allegato

Il Piano Strategico costituisce solo l'inizio. Tenetevi pronti a far parte del progetto. A breve si partirà con la definizione del catalogo prodotti e del catalogo produttori. Entrate a farne parte. Insieme si può.

Attività finanziata con le risorse messe a disposizione dalla Regione Autonoma della Sardegna nell'ambito del Piano di Rilancio del Nuorese relativamente al progetto ''Visit Nuorese'' che prevede la creazione di un sistema di offerta sostenibile che valorizzi le peculiarità del territorio del nuorese e risponda alle motivazioni e alle nuove esigenze del consumatore.

Link di riferimento

https://www.dropbox.com/sh/pw8t15l1zlb5zkq/AAA4Mq7k_EiLGG9bASzqF_gka?dl=0