Vai a sottomenu e altri contenuti

Indennizzo danni causati dalla fauna selvatica alle produzioni zootecniche.

Indennizzo danni causati dalla fauna selvatica alle produzioni zootecniche.

Requisiti

Possono presentare richiesta di indennizzo dei danni causati da fauna selvatica alle produzioni zootecniche e alle opere, i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: a) essere titolari di partita IVA nel settore agricolo; b) essere iscritti nel registro delle imprese agricole della C.C.I.A.A; c) essere proprietari o conduttori di terreni in cui si sono verificati i danni; d) essere in regola con l’aggiornamento del fascicolo aziendale SIAN ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 1 dicembre 1999, n. 503 “Regolamento recante norme per l'istituzione della Carta dell'agricoltore e del pescatore e dell'anagrafe delle aziende agricole, in attuazione dell'articolo 14, comma 3, del decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173”.

Costi

Spese di istruttoria di € 25,00 mediante bollettino postale sul c/c n. 216085, intestato alla Provincia di Nuoro, o mediante bonifico bancario intestato alla Provincia di Nuoro, Codice IBAN dell’ente - causale 'Spese istruttoria danni fauna selvatica

Normativa

• Legge 11 febbraio 1992 n. 157 ''Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio'', e successive modifiche ed integrazioni;


• Legge Regionale 29 luglio 1998 n. 23 ''Norme per la protezione della fauna selvatica e per l'esercizio della caccia in Sardegna'', e successive modifiche ed integrazioni;


• Direttiva regionale sul risarcimento dei danni provocati dalla fauna selvatica alle produzioni agricole e zootecniche, emanata con il DADA n° 25/V del 27.08.2003 e pubblicata sul BURAS n° 28 del 19.09.2003.

• Delibera di Giunta Regionale n. 44/21 del 25/07/2016.

• Regolamento Provinciale recante ' Disciplina del procedimento per l'indennizzo dei danni causati da fauna selvatica alle produzioni agricole e zootecniche, ai sensi della L.R. n.23 del 29/07/1998 e della Delibera della giunta Regionale sarda n. 44/21 del 25/07/2016', approvato con Deliberazione Amministrazione Straordinario n. 125 del 13/12/2017.

Documenti da presentare

Istanza su apposito modulo con allegta la seguente documentazione:

1) verbale di accertamento redatto dalla stazione forestale e di vigilanza ambientale competente per territorio dal quale risultino informazioni riguardanti la vocazione o la presenza della specie selvatica responsabile del danno nel luogo della predazione, informazioni sugli eventuali divieti di pascolo, sulla presenza di cani randagi e sulla tipologia di allevamento;

2) fotocopia della planimetria catastale del terreno comprendente l'azienda in oggetto,con indicata l'area dove si è verificato l'evento dannoso;

3) fotocopia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale;

4) certificato del veterinario ASL competente per territorio redatto sul modello regionale '' Procedura standard di accertamento danni al bestiame da predatori'' effettuato ai sensi dell 'art. 39 l.r. n. 23/98, o ''Verbale di accertamento dei danni da gruccioni agli apiari '';

5) ricevuta attestante il pagamento delle spese di istruttoria di € 25,00 effettuato omediante bollettino postale sul c/c n. 216085, intestato alla Provincia di Nuoro, o mediante bonifico bancario intestato alla Provincia di Nuoro, Codice IBAN dell 'Ente- causale 'Spese istruttoria danni fauna selvatica'.

Termini per la presentazione

La richiesta deve essere trasmessa entro quindici giorni lavorativi , fermo restando il disposto dell’art. 8, in merito alla tempestiva richiesta della certificazione veterinaria. Il danneggiato pertanto deve tempestivamente richiedere l'intervento del Servizio Veterinario ASL e della Stazione Forestale e di V.A. competenti per territorio Lo stato di fatto dell’allevamento non deve essere modificato prima dell’accertamento del danno da parte del Servizio Veterinario ASL e della Stazione Forestale e di V.A.

Incaricato

Luisella Menne (responsabile del procedimento) • Francesco Mattu (istruttore tecnico) - Giovanni Mele (Funzionario Tecnico)

Tempi complessivi

La conclusione del procedimento è subordinata, per tempistica e quantificazione dell'indennizzo, all'erogazione delle somme necessarie da parte della Regione Autonoma della Sardegna

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Modulo_danni_produzioni_zootecniche Formato pdf 113 kb
Modulo_de_minimis_agricolo Formato pdf 137 kb
Regolamento Provinciale (Delibera Amministratore Straordinario n. 125 del 13-12-2017 ) Formato pdf 112 kb