Vai a sottomenu e altri contenuti

Studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto

L'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto consiste nello svolgimento di compiti di consulenza e di assistenza nonché di adempimenti, specificati nella tabella A allegata alla Legge 8 agosto 1991, n. 264 e comunque ad essi connessi, relativi alla circolazione di veicoli e di natanti a motore, effettuato a titolo oneroso per incarico di qualunque soggetto interessato.
Il procedimento consiste nell'autorizzazione all'avvio di nuova attività di Studio di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto, al trasferimento, alla modifica della titolarità o altra modifica sostanziale dell'attività stessa.

Requisiti

I titolari o legali rappresentanti degli Studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto devono svolgere attività di consulenza, assistenza e adempimenti, come elencate nella tabella A della L. 264/1991, e comunque ad esse connesse, relative alla circolazione di veicoli e natanti a motore. Inoltre devono possedere i requisiti previsti dalla L. 8 agosto 1991, n. 264 e ss.mm.ii, in particolare il requisito di capacità professionale.

Costi

Gli oneri istruttori ammontano ad € 100,00 per l'avvio di una nuova attività, di € 10,33 per ogni successivo adeguamento o modifica.

Normativa

  • D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 ''Nuovo Codice della Strada'' e ss.mm.ii.;
  • Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 ''Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada'';
  • L. 8 agosto 1991, n. 264 ''Disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto'';
  • L. 4 gennaio 1994, n. 11 ''Adeguamento della disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto e della certificazione per conto di terzi'';
  • D.M. 9 novembre 1992 ''Definizione dei criteri relativi all'idoneità dei locali degli studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto ed all'adeguatezza della capacità finanziaria per l'esercizio della medesima attività'';
  • Regolamento per l'Attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale dell'Oglistra n. 20 del 25 giugno 2008;
  • Direttive in materia di sportello unico per le attività produttive e l'edilizia (Suape) - Deliberazione G.R. n. 10/13 del 27/02/2018

Documenti da presentare

Le domande di autorizzazione/trasferimento/modifica devono essere presentate al Suap (Sportello Unico delle attività produttive) del Comune nel quale è ubicata la sede dell'attività, utilizzando la modulistica adeguata alla L.R. n° 24/2016 reperibile nel sito .http://www.sardegnaimpresa.eu/it/suap.
Le istanze pervenute direttamente alla Provincia saranno dichiarate irricevibili.

Incaricato

Sig.ra Francesca Porcheri (responsabile del procedimento). Risorse incaricate: Sig. Graziano Padedda

Tempi complessivi

60 giorni salvo sospensioni o interruzioni del procedimento (L.R. n. 24/2016 e Deliberazione G.R. n. 10/13 del 27/02/2018)

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Regolamento per la disciplina dei corrispettivi di entrata spettanti per i procedimenti in materia ambiente, agricoltura, trasporti e turismo Formato pdf 1425 kb
Regolamento per la disciplina dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto Formato pdf 194 kb