Vai a sottomenu e altri contenuti

SERVIZI DI SUPPORTO ORGANIZZATIVO ALL'ISTRUZIONE EROGATI A FAVORE DEGLI STUDENTI CON DISABILITA' FREQUENTANTI GLI ISTITUTI SUPERIORI

La Provincia, da diversi anni, sulla base di quanto già previsto dal D.Lgs 112/1998 e successivamente dall'art.73 della L.R. n.9/2006 realizza interventi di supporto organizzativo agli studenti con disabilità che frequentano gli Istituti d'Istruzione Superiore di propria competenza territoriale, secondo i principi e i dettami della normativa di riferimento.Gli interventi sono erogati prevalentemente a favore di alunni con significativa gravità, riconosciuti tali ai sensi della L.104/92, per i quali il trasporto e l'assistenza specialistica diventano essenziali sia per assicurare il raggiungimento della sede scolastica in situazione di sicurezza, sia per la loro conseguente permanenza in classe.
Gli interventi sono finalizzati a facilitare il processo di inclusione scolastica negli Istituti Superiori caratterizzati da nuove, variegate e complesse valenze formative con la costruzione di un progetto unitario definito dai soggetti che a vario titolo contribuiscono ai processi di integrazione (scuola, Azienda Sanitaria, Ente Locale, famiglia, impresa aggiudicataria) favorendo una progettazione individualizzata sulla base delle potenzialità della persona interessata.

Requisiti

TIPOLOGIA DI INTERVENTI Gli interventi di supporto attivati attualmente a favore degli studenti diversamente abili frequentanti gli istituti d'istruzione superiori sono: 1. servizi di trasporto-accompagnamento, a favore degli studenti con disabilità impossibilitati a utilizzare autonomamente i mezzi pubblici, sono finanziati dalla Provincia ed erogati tramite accordi con i Comuni di residenza con i quali, in base alle risorse attivabili sul territorio, si elabora una progettualità personalizzata per assicurare gli interventi (es. trasporto urbano e/o extraurbano dal domicilio alla sede della scuola e viceversa, con mezzi ordinari o attrezzati per non deambulanti, ecc. ……) in relazione alla specifica disabilità; 2. servizi di assistenza specialistica per favorire l'autonomia e la socializzazione, la tutela dell'incolumità, la mediazione e la facilitazione degli apprendimenti anche attraverso forme diversificate di comunicazione (linguaggio dei segni, comunicazione aumentativa, …..) sono assicurati nelle sedi scolastiche direttamente dalla Provincia, tramite servizio esternalizzato. Sulla base dei bisogni posti dalle singole disabilità sono erogati interventi con due differenti tipologie di assistenza specialistica, integrabili e non escludentesi a vicenda: TIP.A - funzioni socio-assistenziali qualificate tramite operatori socio -sanitari, rivolte prevalentemente a garantire la cura e la promozione dell'autonomia anche corporea e la vigilanza sulla incolumità della persona, favorendo nel contempo i processi di integrazione e socializzazione, con esclusione delle funzioni di assistenza attribuite dalle vigenti disposizioni al personale ATA e alla A.S.L. per eventuali aspetti sanitari; TIP.B - funzioni specializzate socio-educative tramite educatori, per essere di ulteriore supporto alla promozione degli apprendimenti, favorendo la mediazione, l'autonomia, la comunicazione personale, la socializzazione, la vigilanza sulla incolumità della persona e quant'altro emerga quale obiettivo raggiungibile nelle singole progettualità, agendo di concerto con gli insegnanti di classe secondo le linee indicate nei P.E.I.

Costi

zero

Normativa

- L.104/92 ''Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate'' con particolare riferimento all'art. 13 comma 3;
- nota M.I.U.R. prot. N° 3390 del 30/11/2001;
- L.R. n.9/2006 '' Conferimento di funzioni e compiti agli enti locali'' art.73 comma1/b;
- L.R.23/2005 '' Sistema integrato dei servizi alla persona'';
- M.I.U.R /2009 -''Linee guida per l'integrazione scolastica degli alunni con disabilità''.

Termini per la presentazione

La procedura viene attivata a seguito dei bisogni espressi annualmente dagli Istituti Scolastici corredata della specifica richiesta degli esercenti la tutela e/o la potestà genitoriale dello studente

Incaricato

Mariantonia Podda

Tempi complessivi

30 giorni